Insegnante denunciato e sospeso: chiedeva fino a 200 euro ai migranti che dovevano sostenere l’esame di italiano

WhatsApp
Telegram

Un docente avrebbe chiesto soldi ai migranti che dovevano superare l’esame di italiano valido per la proroga del permesso si soggiorno. Ecco perchè è stato denunciato e sospeso dall’insegnamento.

L’indagine, condotta dai militari della compagnia di Magenta, si legge su La Repubblica, ha riguardato gli esami di lingua italiana, svolti in un istituto scolastico dove l’insegnante prestava servizio, sostenuti da soggetti extracomunitari.

Tali esami avevano lo scopo di far conseguire la certificazione di conoscenza della lingua italiana necessaria per ottenere il rinnovo del permesso di soggiorno decennale anziché biennale.

Le indagini hanno evidenziato, dopo aver analizzato la documentazione acquisita e ascoltato i numerosi candidati interessati, che l’indagato richiedeva il pagamento di una somma variabile tra i 50 ed i 200 euro per facilitare il superamento della prova.

L’ipotesi è, in particolare, quella che l’insegnante si rivolgesse a soggetti che, a causa dello stato di assoluto bisogno del rinnovo del titolo di soggiorno, accettavano le richieste.

WhatsApp
Telegram

La Dirigenza scolastica, inizio anno scolastico: la guida operativa con tutte le novità 2024/25 con circolari e documenti pronti all’uso