Insegnante con falso certificato di malattia: percepiva stipendio regolare

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Un docente di 36 anni originario di Reggio Calabria è stato smascherato dalla Guardia di Finanza: aveva presentato un falso certificato di malattia.

Truffa aggravata ai danni dello Stato, false attestazioni e certificazioni: sono queste le accuse mosse all’insegnante di una scuola superiore del vicentino. La Guardia di Finanza ha eseguito nei suoi confronti un decreto di sequestro preventivo d’urgenza.

Come riferisce Rai news, l’uomo nel periodo compreso tra ottobre 2018 e giugno 2019 non si era mai presentato a scuola, circostanza che ha fatto sospettare i finanzieri, i quali dopo i dovuti accertamenti hanno scoperto che il certificato, di cui era in possesso e che gli ha permesso di essere retribuito pur non prestando servizio, era falso.

Nella documentazione il medico aveva indicato una grave patologia e il bisogno per l’uomo di terapie salvavita.

L’operazione è stata chiamata “Le malade imaginaire”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione