Insegnamento italiano a stranieri analfabeti, metodo MIGRANS

di redazione
ipsef

item-thumbnail

In tre strutture, accoglienti migranti e ubicate a Sondrio, Trento e Caltanissetta, è in  atto una sperimentazione per insegnare l’italiano a stranieri analfabeti.

Ce ne parla Alessandra Ceccherelli in un articolo pubblicato dall’Indire.

Il metodo utilizzato è denominato MIGRANS, ossia Metodo Iper Globale Richiedenti Asilo Non Scolarizzati, fondato su una didattica caratterizzata da un approccio esperienziale con un uso prevalente dell’oralità.

Il metodo è definito Iper globale in quanto l’unità minima di apprendimento è l’atto linguistico in un testo autentico.

Di seguito un video (di Tatiana Galli, docente del Cpia di Sondrio) relativo alla lettoscrittura, in cui si mostra l’efficacia del nuovo metodo utilizzato, che sfrutta la memoria grafica dei soggetti in apprendimento.

Anche per  l’alfabetizzazione numerica si fa ricorso al nuovo metodo, che si fonda sull’utilizzo di corpo, mani e visualizzazione ripetuta (video di Katia Raspollini):

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare