Insegnamento bilingue. E se facessimo come i Paesi Bassi dove si insegnerà una materia in lingua fin dalle elementari?

WhatsApp
Telegram

Il Consiglio dei Ministri dei Paesi Bassi ha deciso di dare più spazio nelle scuole elementari per insegnare inglese, tedesco o francese intensivo in età precoce. Dal 1 ° agosto 2015, le scuole primarie saranno autorizzati a mettere da parte il 15% del loro tempo in classe per utilizzare una di queste lingue come mezzo di insegnamento.

Il Consiglio dei Ministri dei Paesi Bassi ha deciso di dare più spazio nelle scuole elementari per insegnare inglese, tedesco o francese intensivo in età precoce. Dal 1 ° agosto 2015, le scuole primarie saranno autorizzati a mettere da parte il 15% del loro tempo in classe per utilizzare una di queste lingue come mezzo di insegnamento.

Non solo gli alunni potranno imparare l’inglese, per esempio, come materia del curriculum; si insegneranno materie, come la storia, per mezzo della lingua inglese. Questa decisione del Governo arriva in risposta alla aspirazione di scuole e genitori per dare ai bambini una formazione più internazionale.

Un’esperienza positiva

Più di 1.000 scuole primarie offrono l’apprendimento delle lingue straniere a partire dall’età dai 4 o 5 anni. Negli ultimi anni, alcune scuole hanno sperimentato l’uso delle lingue straniere come mezzo di istruzione in altre materie fino al 15% del tempo in aula.

Progetto pilota di educazione bilingue

Nel prossimo anno scolastico (2014/2015), un progetto pilota di cinque anni sarà lanciato in 12 scuole elementari olandesi dove il 30-50% del tempo in aula sarà accantonato per l’insegnamento per mezzo di inglese, tedesco o francese. Nel 2015, seguiranno altre otto scuole. Entro il 2019, se il progetto in queste 20 scuole avrà successo, l’insegnamento bilingue diventerà legge.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur