Inps, tentativi di truffa a nome dell’Istituto

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’Inps comunica di essere venuto a conoscenza di vari tentativi di truffa, posti in essere da sedicenti funzionari dell’Istituto o tramite email. 

Nell’uno e nell’altro caso, veniva comunicato all’utente il rimborso di somme non dovute.

In tutti i casi – scrive l’Inps –  il fine fraudolento è quello di ottenere dati bancari e personali.

L’Istituto ricorda che lo stesso non acquisisce via telefono o email ordinaria né le coordinate bancarie né altri dati, tramite i quali risalire a qualsiasi informazione finanziaria riguardante gli assistiti. Pertanto, invita a non dare seguito a richieste che arrivino tramite i predetti strumenti o il porta a porta.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione