Inps, Linee guida valutazione invalidità civile e disabilità per soggetti con sindrome di Williams

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’Inps, con apposito comunicato, informa che sono state emanate le Linee Guida per la valutazione di invalidità civile e disabilità per i portatori di sindrome di Williams.

Il 4 marzo,  la Commissione Medica Superiore INPS ha divulgato una “Comunicazione tecnico-scientifica: la sindrome di Williams. Aspetti clinici e valutazione medico legale in ambito assistenziale”, indirizzata ai propri medici.

Nella succitata valutazione vi sono conclusioni valutative chiare e rigorosamente motivate:

  • per i minori, considerato il deficit cognitivo-comportamentale e l’impegno terapeutico – assistenziale che caratterizzano la sindrome, le linee guida prevedono, in ogni caso, il riconoscimento del diritto all’indennità di accompagnamento per “necessità di assistenza continua per compiere gli atti quotidiani della vita”;
  • per gli adulti richiamano a un’attenta valutazione del quadro clinico al fine di riconoscere il diritto all’indennità di accompagnamento quando ne ricorrano i presupposti.

Ai soggetti con la suddetta sindrome, conclude l’Istituto, va riconosciuta la connotazione di gravità ai sensi dell’art. 3, comma 3 della Legge 104/1992.

Comunicato

Versione stampabile
anief banner
soloformazione