Inizio scuola, ci sono le linee guida per i trasporti ma ancora molte le criticità: nuovo incontro Giovannini-sindacati il 20 settembre

Stampa

E’ il tassello che da sempre preoccupa esperti e genitori, oltre che presidi e docenti. Ma quello dei trasporti resta l’anello più debole della catena che riguarda il ritorno a scuola. Dopo l’incontro che non ha portato a nulla del 30 agosto fra il Ministro Giovannini e i sindacati, è previsto una nuova riunione il 20 settembre, quando comunque saranno già tornati gli studenti in classe. Nel frattempo il Ministero ha pubblicato le linee guida.

I rappresentanti dei lavoratori, si legge su Il Sole 24 Ore, hanno chiesto e ottenuto un tavolo specifico con il ministero dell’Interno sulla sicurezza del personale del trasporto e per contrastare eventuali rischi di aggressione connessi al controllo dei mezzi, ma i nodi principali saranno affrontati solo a valle della presentazione dei piani per la gestione del Tpl che le Regioni devono rivedere e aggiornare sulla base dei tavoli prefettizi istituiti per modulare i servizi per la mobilità locale con gli orari di inizio e fine delle attività lavorative e scolastiche.

Le linee guida illustrate da Giovannini, già pubblicate e che saranno adottate con un’ordinanza del ministero della Salute, prevedono un coefficiente di riempimento dei mezzi pubblici per il trasporto locale ed extraurbano non superiore all’80% ma solo nelle Regioni e Province autonome classificate come zona bianca o gialla. Prescrizione che può essere aumentata in presenza di particolari sistemi di ricambio dell’aria e di filtraggio attraverso «strumenti idonei di aerazione» che siano preventivamente autorizzati dal Comitato tecnico-scientifico.

Alle scuole dunque non resta che organizzarsi autonomamente con ingressi scaglionati fra le 8 e le 10. Nei giorni scorsi tuttavia, lo stesso ministro Giovannini aveva annunciato la possibilità di servizio scuolabus da estendere agli studenti di scuola superiore.

Inoltre, sempre per quanto riguarda i mezzi pubblici, dobbiamo ricordare che il commissario straordinario Figliuolo starebbe elaborando un piano che prevede di fornire mascherine Ffp2 agli studenti che utilizzano i mezzi pubblici per recarsi a scuola.

Riapertura scuole, trasporti: orari differenziati e mezzi aggiuntivi per gli studenti delle superiori. Linee guida [PDF]

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione