Inizio scuola, in Sicilia effettuate le operazioni di immissioni in ruolo (4800 docenti e 800 Ata). Supplenze in corso di conferimento

Stampa

Nuovo anno scolastico anche in Sicilia. L’88% del personale scolastico delle scuole siciliane ha ricevuto la prima dose di vaccino da Covid-19, e “si auspica che l’adesione possa aumentare nei prossimi giorni come importante gesto di responsabilità individuale e collettiva”, afferma in una nota il direttore dell’USR Sicilia, Stefano Suraniti.

“Il 2 settembre si svolgeranno le conferenze di servizio con i Dirigenti scolastici della Sicilia, al fine di raccogliere le importanti osservazioni di chi vive le complessità organizzative e di fornire il supporto necessario per questo nuovo inizio. Già il 27 agosto 2021 è stato convocato il primo incontro del nuovo Tavolo permanente regionale per l’avvio a.s. 2021/2022 coordinato dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, così come previsto dal “Piano scuola 2021-2022″, per un confronto tra istituzioni e organizzazioni sindacali”, aggiunge il direttore.

Per quanto concerne le immissioni in ruolo e le supplenze, l’USR Sicilia rende noto di aver concluso le operazioni di immissione in ruolo, assegnazione provvisoria e utilizzazione il 9 agosto 2021.

Sono state complessivamente accolte per il personale docente circa 5.000 istanze di assegnazione provvisoria interprovinciale. L’accoglimento di tali istanze ha consentito a docenti titolari in altra regione di potere rientrare in terra siciliana per l’anno scolastico 2021/22.

Sono state effettuate le immissioni in ruolo da concorso, da GAE e da GPS che complessivamente, come da contingente assegnato, prevedevano 4.800 docenti e 800 ATA.

Sono ancora in corso di svolgimento le operazioni di conferimento delle supplenze, che saranno concluse entro pochi giorni.

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”