Inizio scuola 2021, per settembre distanziamento tra i banchi e mascherina obbligatoria. Una fonte governativa: “Senza vaccino non cambia nulla”

Stampa

Cosa succederà a settembre? Si tornerà in classe come prima dell’era Covid-19 o continueranno le restrizioni? A queste semplici domande, per il momento, nessuna risposta ufficiale.

Prova a dare alcune risposte il Fatto Quotidiano con un approfondimento pubblicato sul sito. Come già segnalato da Orizzonte Scuola, il Governo è pronto a confermare per settembre l’organico Covid. Nel decreto Sostegni bis all’esame del Parlamento, si ipotizza di autorizzare 40mila docenti aggiuntivi a tempo determinato, 30mila in meno rispetto allo scorso anno.

Il personale sarà inquadrato subito nell’organico di fatto: verranno definiti i posti aggiuntivi necessari conteggiati sulla base delle indicazioni delle scuole che trasmetteranno le loro esigenze agli uffici scolatici territoriali che a loro volta le inoltreranno a quelli regionali fino ad arrivare a Roma.

Una fonte governativa, a Il Fatto Quotidiano, svela: “Non possiamo rischiare alla luce anche delle variabili in atto. Finché non saranno tutti vaccinati bisognerà mantenere distanziamento e mascherina”.

Organico Covid, 40mila docenti in più per consentire il ritorno in presenza al 100%

Stampa

Eurosofia: TFA SOSTEGNO VI CICLO, cosa studiare? Oggi alle 16.00 ne parliamo con gli esperti