Inizio anno scolastico, Occhiuto (FI): caos per mobilità straordinaria. Investimenti al Sud avrebbero impedito emigrazione docenti

Stampa

“L’anno scolastico è appena iniziato ma i ritardi sono già evidenti. Gli errori di sottovalutazione contenuti nella Legge 107 e la leggerezza con cui si è dato vita al piano straordinario di mobilità hanno prodotto come risultato l’immigrazione intellettuale di docenti dal Sud al Nord.

Se il governo avesse fatto anche nel Mezzogiorno investimenti nelle mense, per favorire il tempo pieno, e in progetti contro la dispersione scolastica, i docenti non avrebbero bisogno di emigrare”.

Lo ha detto in Aula il deputato di Forza Italia Roberto Occhiuto, illustrando l’interrogazione al ministro Giannini presentata insieme alla deputata e responsabile scuola di Forza Italia, Elena Centemero. “La confusione che caratterizza questo avvio di anno scolastico – ha proseguito Centemero – sta facendo sì che in scuole che hanno chiesto un potenziamento nelle discipline linguistiche arrivino docenti di diritto e economia.Non vi è alcuna corrispondenza con i bisogni formativi degli studenti, a danno della qualità della formazione. E mancano interventi per l’equità formativa non solo tra Nord e Sud dell’Italia ma anche tra centro e periferia”, ha concluso.

Stampa

Eurosofia. Acquisisci punteggio in tempi rapidi per l’aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora