Inizio anno scolastico nel caos. Codacons: risarcire alunni per ogni giorno di assenza docenti o supplenza

Stampa

Sul caotico avvio dell’anno scolastico, contraddistinto dalla mancanza di docenti in numerose scuole italiane, soprattutto del centro-nord Italia, interviene anche il Codacons, al fine di garantire il diritto allo studio degli allievi.

Come abbiamo riferito in  “ Inizio lezioni, al Nord dirigenti scolastici alla prese con numerose assenze: malattia, congedi e aspettative varie “, i dirigenti sono alle prese con numerose richieste di aspettative e congedi, oltre  a prendere atto dei certificati di malattia inviati, da parte di quei docenti trasferiti al nord ma che sono in attesa dell’assegnazione provvisoria o che non hanno intenzione, almeno per il corrente anno scolastico, di svolgere servizio presso la sede assegnata dall’algoritmo ministeriale.

Il Codacons, pertanto, preso atto della situazione sopra descritta, avvierà una class action per tutelare il diritto allo studio di ogni alunno, che vede leso tale diritto per la mancanza di uno o più docenti. Si richiederà un congruo risarcimento, in quanto non è possibile che gli allievi perdano una parte delle attività didattiche a causa dei problemi dell’amministrazione.

“Per ogni giorno di assenza o supplenza dovrà essere erogato adeguato risarcimento ai bambini” afferma l’associazione.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur