Inizio anno scolastico, la preside Di Bartolo: “Importante il rapporto di fiducia con il territorio, elemento imprescindibile è il dialogo con i genitori”

WhatsApp
Telegram

L’Istituto Comprensivo Sperone-Pertini di Palermo ha inaugurato il nuovo anno scolastico con un evento dedicato all’impegno nella lotta alla dispersione scolastica, alla presenza attiva sul territorio e al contrasto all’illegalità attraverso l’educazione delle fasce giovanili e il dialogo scuola-famiglia.

La cerimonia ha visto la partecipazione del presidente della Regione Siciliana Renato Schifani, dell’assessore regionale all’Istruzione e alla formazione professionale Mimmo Turano, del direttore dell’Ufficio scolastico regionale Giuseppe Pierro e del dirigente dell’Ambito territoriale di Palermo, Luca Gatani, accolti dalla dirigente scolastica Antonella Di Bartolo.

Durante l’evento, Di Bartolo ha sottolineato l’importanza del dialogo con i genitori come elemento imprescindibile nel percorso di riconquista della scuola e del rapporto di fiducia con il territorio. Di Bartolo ha evidenziato il ruolo di tutta la squadra educativa composta da collaboratori scolastici, assistenti amministrativi e docenti, nonché il supporto di altre istituzioni.

L’Istituto Comprensivo Sperone-Pertini ha raggiunto importanti traguardi nel corso dell’anno, tra cui l’apertura di una sezione di scuola dell’infanzia presso il plesso Pertini, che ha già raggiunto quattro sezioni e accoglie 100 bambini. Inoltre, è stata aperta un’altra classe di scuola primaria e una classe di tempo pieno presso il plesso Puglisi. La scuola conta sette plessi e oltre 1100 alunni distribuiti su tutto il territorio. L’attivazione del tempo pieno anche alla scuola primaria permetterà di offrire un migliore servizio al quartiere. Tuttavia, la dirigente scolastica ha sottolineato l’importanza di realizzare un refettorio per attivare il tempo pieno anche alla scuola media, mancando ancora qualche metro quadro.

Durante la cerimonia, due mamme hanno preso la parola per esprimere la loro richiesta al presidente Schifani: una presenza costante delle istituzioni nel quartiere Sperone, oltre alla scuola. I due genitori hanno sottolineato che la scuola è il punto di partenza, ma da sola non può fare tutto. È necessario un impegno continuo da parte delle istituzioni per creare un ambiente favorevole allo sviluppo dei giovani e per contrastare l’illegalità.

L’Istituto Comprensivo Sperone-Pertini di Palermo si conferma un esempio di impegno nella lotta alla dispersione scolastica e nella promozione di un dialogo costruttivo tra scuola e famiglia. Grazie al lavoro di squadra e alla collaborazione con le istituzioni, si stanno realizzando importanti progressi nell’educazione delle giovani generazioni e nella creazione di un ambiente sicuro e stimolante per i ragazzi.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri