Inizio anno scolastico, Anief: riorganizzare gestione supplenze, avvio concorsi, aumenti stipendiali

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Anief – Dopo l’incontro con tema vaccinazioni di cui, peraltro, si attende la conferma dell’emendamento licenziato dal Senato al Decreto legge n. 91 del 25 luglio 2018 ( comma 3-octies, articolo 6, nda )

che rinvierebbe di un anno l’obbligo vaccinale e le sanzioni ad esso legate, in occasione del prossimo incontro del 29 agosto tra MIUR e OO. SS. rappresentative sulle problematiche relative all’inizio dell’anno scolastico e sui contenuti della nuova legge di stabilità 2019, ANIEF invita a trattare I seguenti punti.

Per quanto riguarda l’avvio dell’anno scolastico 2018/2019, “Ridefinizione degli organici del personale docente, Ata, educativo”: avvio di un’inchiesta sui posti vacanti e disponibili per un biennio in organico di fatto, ivi inclusi i posti in deroga su sostegno e trasformazione in organico di diritto ai fini delle assunzioni in ruolo; rideterminazione del rapporto alunni-docenti-Ata in base alle peculiarità geo-morfologiche, economiche del territorio, del tasso di abbandono, di disoccupazione e della presenza di alunni alloglotti; aumento degli organici del personale Ata e sblocco assunzioni in surroga su tutti i posti vacanti e disponibili anche per il personale educativo.

Riorganizzazione della gestione delle supplenze”: la riapertura delle graduatorie ad esaurimento a tutto il personale abilitato, ivi incluso con diploma magistrale o tecnico-professionale; conferma dei ruoli precedentemente attribuiti con riserva da GaE e del servizio svolto; attivazione dei percorsi Fit in sovrannumero per conseguire l’abilitazione al personale non abilitato e la riconversione professionale al personale di ruolo.

Assunzione di tutti i vincitori dei precedenti concorsi a cattedra entro i termini indicati dai rispettivi bandi”.

“Avvio dei concorsi per DSGA, di quelli riservati per chi ha 36 mesi nelle superiori e 24 mesi nella primaria e infanzia, del Fit, e di quello riservato ai docenti di religione cattolica, nonché dei corsi per conseguire la specializzazione su sostegno per tutto il personale abilitato e di un nuovo corso riservato ai ricorrenti avverso il bando del concorso a dirigente scolastico del 2011”.

Per quanto concerne la Legge di stabilità 2019, “Avvio delle trattative per il rinnovo del contratto e stanziamento risorse”: per la salvaguardia degli aumenti contrattuali già assegnati per il 2018 e il recupero dell’inflazione con ritorno all’istituto dell’indennità di vacanza contrattuale; per garantire la parità di trattamento economico-giuridica tra personale precario e di ruolo, anche ai fini della ricostruzione di carriera e di giusti risarcimenti per l’abuso dei contratti a termine; per ripristinare il primo gradino stipendiale ex fascia 3-8 (CCNL 2006/2009) per i neo-assunti dopo il 2011; per ritornare alla contrattazione integrativa annuale sulla mobilità del personale orientata a norme più agevoli per i trasferimenti, il ricongiungimento familiare e i passaggi di ruolo.

Inizio anno scolastico, 29 agosto incontro Miur-sindacati. Si parlerà anche del CCNL?

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione