Inizio anno scolastico, a Napoli mancano maestre scuole statali e comunali, insegnanti di sostegno e assistenti alla comunicazione

di redazione
ipsef

Il caos supplenze non riguarda solo il nord Italia ma anche il Sud, come riferisce il Corriere del Mezzogiorno.

Nello specifico, vengono evidenziate le difficoltà che stanno attanagliando le scuole di Napoli, sia statali che comunali.

Mancano i docenti di sostegno, gli assistenti alla comunicazione e servizi essenziali quali il trasporto per i disabili.

A quanto suddetto si aggiungano le difficoltà delle scuole comunali, che non riescono a reoerire maestre per il regolare svolgimento delle attività. Al riguarda, il presidente del quartiere di Scampia ha avanzato la proposta di riunire attorno ad un tavolo i dieci presidenti di quartiere, in modo da definire l’orgnaico delle scuole comunali, in base all’esigenze di ciascuna  di esse.

L’associazione Tutti a Scuola, relativamente al caso di Giada, bambina frequentante il 19° Circolo senza assistente alla comunicazione, sta avviando delle iniziative in Procura nei confronti degli enti responsabili della mancata attivazione del servizio, nonostante una precisa ordinanza del giudice che ne stabilisce l’obbligatorietà.

Versione stampabile
anief
soloformazione