Inizio anno, in Emilia Romagna 18 nuove aule e una palestra

Stampa

Comunicato Regione Emilia Romagna – Partenza con due inaugurazioni per il nuovo anno scolastico in Emilia-Romagna: 18 aule per le superiori Paradisi e Levi di Vignola (Mo) e una palestra più ampia e moderna per le scuole medie di Medicina (Bo). Al duplice taglio del nastro erano presenti, per portare il saluto e gli auguri ad alunni, docenti e operatori scolastici, l’assessore regionale alla Scuola a Vignola e la vicepresidente a Medicina.

Rientro in classe con il ministro all’Istruzione e il presidente della Regione, invece, per le scuole primarie Carducci di Bologna.

Il polo scolastico di Vignola può contare dunque su un nuovo edificio, di 1.600 metri quadrati distribuiti su 18 aule, che sorge in un’area di proprietà della Provincia ed è stato edificato secondo le più recenti innovazioni in chiave antisismica e di risparmio energetico. 2,2 milioni di euro l’investimento complessivo, con fondi ministeriali e provinciali e con il costante impegno del Comune di Vignola. La palazzina viene incontro alle esigenze di un polo scolastico dalle dimensioni ragguardevoli, che negli ultimi cinque anni è passato da 2.500 a oltre 3.100 studenti distribuiti, tra le due scuole, in 130 classi tra il liceo classico, scientifico, linguistico e l’istituto tecnico economico Angelo Paradisi e il liceo scientifico di scienze applicate e il tecnico Primo Levi.

Completati in tempo per l’inizio delle lezioni anche i lavori per l’Istituto Comprensivo di Medicina, dove la scuola secondaria I grado “Giuseppe Simoni” si è dotata di una nuova palestra: l’intervento, da oltre 1,6 milioni tra fondi statali, regionali e comunali, rappresenta il primo stralcio di un progetto complessivo di Parco dello Sport, condiviso con cittadini e associazioni sportive nell’ambito di un percorso partecipativo, che prevede la creazione di un’area multifunzionale per promuovere la socialità e lo sport all’aperto.

La nuova costruzione, con una superficie coperta di oltre 1.000 metri quadrati, sistemi fotovoltaici per la produzione di energia elettrica e solari per il riscaldamento, oltre ad aree esterne riqualificate, può ospitare gare regolamentari di basket a livello provinciale e regionale. Già programmati dal Comune ulteriori interventi di riqualificazione energetica della scuola per un investimento previsto di 671 mila euro, di qui quasi un terzo di contributo regionale con fondi Por Fesr.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione