Inglese, ragazze più brave ma l’Italia non brilla. Classifica Ef Epi

WhatsApp
Telegram

La classifica EF Epi analizza la conoscenza della lingua inglese in 63 diversi Paesi dal 2007. In Italia le ragazze sono risultate migliori dei maschi ma il nostro Paese si attesta a metà classifica, solo al 27° posto.

La classifica EF Epi analizza la conoscenza della lingua inglese in 63 diversi Paesi dal 2007. In Italia le ragazze sono risultate migliori dei maschi ma il nostro Paese si attesta a metà classifica, solo al 27° posto.

Per realizzare lo studio sono stati utilizzati test d’inglese eseguiti su 750mila adulti e il risultato è stato univoco: le donne conosco l’inglese meglio degli uomini sia a livello nazionale che internazionale. In Italia le ragazze confermano il dato mondiale superando i risultati dei ragazzi di ben 3 punti. Questa differenza ha un impatto molto importante a livello lavorativo.

Foto tratta da EF EPI 2014

(Foto tratta da EF EPI 2014)




L’inglese è considerata sempre di più una competenza fondamentale soprattutto per l’economia globalizzata e ogni paese ha un approccio diverso nell’insegnamento della lingua. Quello che emerge nella quarta edizione dell’indice di conoscenza dell’inglese EF è che in tutto il mondo tale conoscenza è in crescita, anche se l’incremento non è uniforme in tutti i Paesi.

(Foto tratta da EF EPI 2014)

Ad avere una maggiore padronanza della lingua inglese sembra essere la fascia di età degli adulti che si trovano a metà del percorso lavorativo facendo sorgere lecite domande sulla validità della preparazione dei giovani che escono da istituti di istruzione superiore e Università verso le esigenze del mondo del lavoro. Da’altro canto questo dato dimostra anche che gli adulti, seppur non continuando un percorso scolastico, continuano la propria formazione personale migliorando le proprie competenze nella conoscenza della lingua inglese.

Il continente in cui la conoscenza dell’inglese è superiore continua ad essere l’Europa mentre i paesi asiatici dimostrano competenze abbastanza diversificate tra loro. Ad avere i livelli di competenza più bassa sono i paesi dell’America Latina, del Medio Oriente e del Nord Africa.

Il dato più significativo che emerge dalla classifica Ef Epi 2014 è che esiste una forte correlazione tra la conoscenza dell’inglese e il reddito, la qualità della vita, l’economia di un paese, l’uso di internet e gli anni di scolarizzazione.

Ef Epi e Italia

Nella classifica Ef Epi l’Italia si piazza soltanto al 27° posto, due posizioni sopra la Francia, ma sotto Spagna, Portogallo, Slovacchia, Corea del Sud, India e Giappone. Le competenze italiane vengono definite buone, ma sicuramente l’Italia non brilla nella conoscenza della lingua inglese.

(Foto tratta da EF EPI 2014)

Sui 24 Paesi europei l’Italia si piazza soltanto 20° con un punteggio EF Epi di 52,80 e un livello di competenza medio.

L’Italia risulta, quindi, essere ancora indietro rispetto alla media europea avendo un inglese insufficiente in ambito lavorativo. Pe il futuro, però, i segnali appaiono positivi poiché l’inglese è conosciuto meglio dagli adulti con età inferiore ai 35 anni, segno che i cambiamenti operati nel sistema educativo per l’insegnamento della lingua inglese stanno sortendo qualche effetto.

(Foto tratta da EF EPI 2014)

La regione italiana dove le competenze della lingua inglese sono più alte è il Friuli Venezia Giulia, quella dove sono più basse la Campania ma nel complesso si più affermare che l’inglese si conosce molto meglio al nord Italia rispetto al sud e le isole.

(Foto tratta da EF EPI 2014)

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur