Infortuni, la comunicazione della scuola va fatta tramite SIDI

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Le scuole dovranno comunicare l’infortunio a fini statistici e informativi tramite il SIDI, ai sensi dell’art. 18 commi 1, lett. r e 1-bis del Decreto L.gvo n. 81 del 09 Aprile 2008 e successive modificazioni.

A decorrere dal 12 ottobre 2017, comunica l’Anquap, tutti i datori di lavoro, compresi i datori di lavoro privati di lavoratori assicurati presso altri Enti o con polizze private, nonché i soggetti abilitati ad intermediazione hanno l’obbligo di comunicare all’Inail entro 48 ore dalla ricezione dei riferimenti del certificato medico (obbligo che deriva dall’art. 21 del d.lgs. 151/2015), i dati relativi agli infortuni che comportano un’assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell’evento.

Nelle more di adeguamento del SIDI, ai fini degli adempimenti di cui sopra, le comunicazioni di infortunio dovranno essere inviate esclusivamente tramite posta elettronica certificata (PEC) utilizzando il modello scaricabile sul portale INAIL alla casella di posta elettronica certificata della competente Sede locale dell’INAIL, individuata rispetto al domicilio dell’infortunato.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione