Coding dalle elementari: docenti formati entro il 2022

Stampa

Programmazione informatica dalle scuole primarie a partire dal 2022: necessario formare gli insegnanti e fornire gli strumenti utili agli istituti scolastici. Ne parla Il Messaggero.

Stiamo parlando molto con il ministero dell’istruzione – ha dichiarato la ministra Paola Pisano – per inserire la programmazione informatica nelle scuole come materia vera e propria. Un’iniziativa che si potrebbe attuare: ci aspettiamo che nella nostra visione a cinque anni ci sia questa materia sui banchi di scuola sin dalla prima elementare“.

Si dovrebbe partire dal 2022, ciò significa che tra circa due anni si dovrebbero avere nelle scuole sia gli strumenti informatici necessari che insegnanti formati.

Eppure un sondaggio recente di sckuola.net sottolinea che il 43% dei ragazzi non usa l’aula computer a scuola e inoltre, per quanto riguarda l’uso di strumenti informatici portati da casa, ben 6 studenti su 10 non hanno la rete wi-fi messa a disposizione dalla scuola. Numeri che mostrano non poche difficoltà dunque.

Il coding deve essere considerata come la quarta abilità di base per le nuove generazioni di studenti– ha spiegato recentemente la deputata di Forza Italia Valentina Aprea, capogruppo della Commissione Cultura – insieme al leggere, allo scrivere e al far di conto. Non c’è più molto tempo, soprattutto se bisognerà formare tutti i docenti della scuola italiana a queste nuove competenze. Attualmente il digital divide dei docenti italiani rappresenta una tra le criticità più vistose della scuola italiana“.

A sottolineare l’importanza dell’informatica già nelle classi primarie è anche Barbara Riccardi, finalista italiana al Global Teacher Prize e docente di scuola primaria che ha iniziato anni fa a praticare il coding tra i suoi piccoli studenti: “Noi siamo cresciuti con la penna, i nostri ragazzi invece useranno il computer per ogni tipo di lavoro che faranno. Fin dalla scuola primaria va introdotto il linguaggio informatico con l’utilizzo del pc. È possibile usare robottini e programmi didattici dalla scuola dell’infanzia alle elementari“.

Stampa

Sogni d’insegnare all’estero? Scegli come requisito d’accesso alle prove il corso di interculturalità di Eurosofia