Infermiere scolastico, solo progetti volontari in alcune regioni: gli operatori di settore chiedono intervento al Ministro Bianchi

Stampa

Infermiere scolastico, una figura richiesta dagli operatori di settore, ma presente solo in alcune regioni italiane. La presenza di un operator all’interno delle scuole rappresenta un riferimento sicuro per l’emergenza sanitaria.

Così come segnala AssoCareNews.it, l’intervento infermieristico, però, è rivolto soprattutto alle emergenze quotidiane, ad esigenze sanitarie come la gestione di malattie croniche o le malattie infettive stagionali offrendo un valido e necessario supporto ad insegnanti e genitori per l’occhio clinico e il ruolo di educatore legato alle problematiche non solo riguardanti la sfera fisica, ma anche riferiti alla sfera emotiva e psicologica dei ragazzi.

Alcuni progetti sono partiti solo su base volontaria e in alcune regioni italiane come la Lombardia, la Toscana, l’Emilia Romagna e la Calabria. Necessario, però, il coinvolgimento del Ministero dell’Istruzione, del Ministero della Salute, delle Regioni per una implementazione uniforme su tutto il territorio nazionale.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur