Indicazioni generali di condotta del personale docente: un esempio di regolamento

WhatsApp
Telegram

Svolgere attività educativa e lavorativa all’interno di una Pubblica Amministrazione assume il carattere di servizio e pertanto secondo quanto previsto dall’art. 55 comma 2 del D.Lgs. 165 del 30/03/2001 e successive modifiche, sono resi pubblici i codici disciplinari stabiliti all’interno delle singole attività e le modalità comportamentali di tutto il personale. I principi e i contenuti dei codici disciplinari costituiscono specificazione esemplificativa degli obblighi di diligenza, lealtà e imparzialità che qualificano, il corretto adempimento della prestazione lavorativa. Il personale s’impegna ad osservarli all’atto dell’assunzione e fin dal primo giorno dell’entrata in servizio.

Tutta la popolazione scolastica è tenuta a segnalare al Dirigente Scolastico ogni forma d’illegalità di cui venga a conoscenza.

Il comportamento dei docenti

I docenti – si legge nelle “Indicazioni generali di condotta del personale” dell’Istituto Statale Superiore “Isaac Newton” di Varese” diretto con grande eccezionale capacità manageriale dal Dirigente Scolastico Prof. Daniele Marzagalli – si comportano in modo tale da favorire l’instaurazione di rapporti collaborativi tra tutti i soggetti sensibili che operano nell’Istituto, inclusi i colleghi.

Migliorare la qualità del servizio

In tale contesto, tenuto conto dell’esigenza di garantire la migliore qualità del servizio, il docente deve in particolare:

  • Esercitare con diligenza, equilibrio e professionalità i compiti costituenti il profilo professionale di titolarità;
  • Cooperare al buon andamento dell’Istituto, osservando le norme del presente regolamento, le disposizioni per l’esecuzione e la disciplina del lavoro impartite dall’Amministrazione dell’Istituto e dal Dirigente Scolastico nonché rispettare le norme in materia di sicurezza;
  • Rispettare il segreto d’ufficio nei casi e nei modi previsti dalle norme vigenti;
  • Non utilizzare ai fini privati le informazioni di cui disponga per ragioni d’ufficio;
  • Favorire l’informazione e la collaborazione con le famiglie e con gli studenti;
  • Eseguire gli ordini inerenti all’esplicazione delle proprie funzioni o mansioni che gli siano impartiti dal Dirigente Scolastico;
  • Tenere compilati e in ordine i registri e le altre forme di documentazione previste;
  • Assicurare l’integrità degli studenti secondo le attribuzioni di ciascun profilo professionale;
  • Avere cura dei locali, degli arredi, dei macchinari, degli attrezzi e strumenti a lui affidati;
  • Non valersi di quanto è di proprietà dell’Amministrazione per ragioni che non siano di servizio;
  • Non chiedere né accettare a qualsiasi titolo, compensi, regali o altre utilità in connessione con la prestazione lavorativa;
  • Osservare scrupolosamente le disposizioni che regolano l’accesso ai locali della scuola e non introdurre, salvo che non siano debitamente autorizzate dal Dirigente Scolastico, persone estranee all’Istituto fermo restando ovviamente gli studenti, i loro genitori e i membri degli organismi collegiali;
  • Comunicare all’Amministrazione la propria residenza e dimora, ove non coincidenti, ed ogni successivo mutamento delle stesse;
  • In caso di malattia, dare tempestivo avviso all’ufficio di segreteria docenti
  • Astenersi dal partecipare all’adozione di decisioni o ad attività che possano coinvolgere direttamente o indirettamente propri interessi finanziari o non finanziari.

La prima ora: modalità di accoglimento degli alunni

I docenti della prima ora – si legge nelle “Indicazioni generali di condotta del personale” dell’Istituto Statale Superiore “Isaac Newton” di Varese” – accolgono gli alunni nelle rispettive classi ed operano nel seguente modo:

  • controllano le presenze annotando nel registro di classe gli assenti;
  • controllano i ritardi per i quali sono tenuti a giustificare personalmente solo se riferiti alla prima ora di lezione e non superiori ai minuti secondo le modalità indicate da ciascun regolamento di Istituto;
  • controllano le giustificazioni delle assenze dei giorni precedenti accettandole mediante firma e appuntando sul registro di classe l’avvenuta giustificazione;
  • eseguono le dovute registrazioni secondo le indicazioni impartite dall’Amministrazione e dal Dirigente Scolastico;
  • compilano i registri personali e di classe in ogni parte e li tengono a disposizione dell’Ufficio di direzione;

Altri compiti dei docenti

I docenti, tra gli altri, eseguono i seguenti compiti:

  • segnalano sul registro di classe quanto segue: gli argomenti trattati durante la lezione, verifiche, le note disciplinari e le circolari lette;
  • si rendono disponibili per i colloqui individuali con i genitori secondo il calendario stabilito a inizio anno scolastico eventuali variazioni per casi gravi e motivati devono essere concordati e autorizzati dal Dirigente con comunicazione di annotazione sul libretto scolastico degli studenti interessati
  • hanno cura di non lasciare mai, per nessun motivo, gli alunni da soli. In caso di necessità chiederanno l’intervento di un collaboratore scolastico;
  • Durante l’intervallo i docenti vigilano sugli studenti secondo il calendario dei turni predisposto dal Dirigente Scolastico;
  • Durante le ore di lezione non è consentito far uscire più di un alunno per volta, salvo casi adeguatamente motivati;
  • Al termine delle lezioni vigilano affinché i locali e il materiale didattico siano lasciati in ordine.

I docenti e le emergenze

È compito dei docenti, si legge nelle “Indicazioni generali di condotta del personale” dell’Istituto Statale Superiore “Isaac Newton” di Varese” diretto con grande eccezionale capacità manageriale dal Dirigente Scolastico Prof. Daniele Marzagalli:

  • prendono visione del piano di emergenza dell’Istituto e del piano di evacuazione e devono collaborare con gli addetti alla sicurezza adoperandosi attivamente secondo le disposizioni impartite, durante le prove di evacuazione;
  • in caso di emergenza, eseguono le disposizioni contenute nei piani;
  • ove rilevino situazioni di pericolo devono segnalarlo al Dirigente Scolastico.

Alcuni divieti e alcune facoltà

I docenti:

  • hanno facoltà di richiedere colloqui con le famiglie;
  • non possono utilizzare i telefoni cellulari durante le lezioni;
  • non possono utilizzare i telefoni della scuola per motivi personali, salvo in casi di particolare urgenza per i quali informeranno la Direzione;
  • avvisano le famiglie di tutte le attività didattiche integrative del curricolo tramite comunicazione da far annotare a cura degli studenti sul libretto scuola famiglia;
  • Firmano per presa visione, le circolari dell’Istituto;
  • Ogni docente dopo aver letto, avvisi e/o circolari agli studenti è tenuto ad annotare l’avvenuta lettura sul registro di classe;
  • È assolutamente vietato utilizzare materiali pericolosi o tossici senza le dovute protezioni e al di fuori dei laboratori adibiti a tali usi;
  • È assolutamente vietato ostruire con mobili, cartelloni o quant’altro le vie di fuga o le uscite di sicurezza;
  • Eventuali danni riscontrati devono essere tempestivamente segnalati alla direzione e all’Ufficio Tecnico;
  • È fatto divieto di fumare in tutto l’edificio scolastico.

ndicazioni-condotta-del-personale-docente

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?