Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Indennità di accompagnamento: serve ISEE per fruirne?

Stampa

Per chi riceve l’indennità di accompagnamento non è obbligatorio presentare l’ISEE.

L’indennità di accompagnamento è una prestazione economico che viene riconosciuta, dietro presentazione di apposita domanda, agli invalidi totali che non sono in grado di deambulare o di svolgere gli atti quotidiani senza l’aiuto permanente di un accompagnatore.

Buon giorno,
ho letto la Sua chiarissima,come anche per tutte le altre argomentazioni, risposta in merito all Isee.
Mi permetto a questo proposito di chiederLe lumi in merito alla seguente questione: i titolari di indennità di accompagnamento devono produrre  l’ISEE ogni anno per continuare a ricevere l’assegno di accompagnamento? Grazie di cuore per la risposta.

ISEE indennità di accompagnamento

L’indennità di accompagnamento è una erogazione  a compensazione dell’invalidità del titolare e proprio per questo motivo il diritto prescinde sia dal redditi che dall’ISEE.

Questo significa che l’avente diritto riceve, in ogni caso, l’assegno mensile di accompagnamento anche se ha redditi molto alti. Ma non basta. Non dovendo essere considerata come un vantaggio economico l’indennità di accompagnamento non deve essere neanche inclusa nei redditi ai fini ISEE e di fatto, quindi, non ne alza il valore.

L’indennità di accompagnamento viene erogata indipendentemente dall’età e dal reddito e spetta a tutti coloro che hanno una invalidità civile totale che non sono in grado di camminare autonomamente e non sono in grado di svolgere i comuni atti della vita quotidiana senza una terza persona.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!