Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Indennità 600 euro per chi non lavora a causa del Coronavirus: a chi spetta?

A chi spetta l’indennità di 600 euro per professionisti e collaboratori prevista dal Decreto Cura Italia?

Buonasera, sono un cuoco stagionale , attualmente sto percependo la Naspi, potrò ricevere i 600€ ( visto e considerato che già da questo mese sarebbe partita la stagione )

Il Decreto Cura Italia, all’articolo 27, prevede un’indennità di 600 euro per professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa.

L’indennità di 600 euro, quindi, spetta esclusivamente per il mese di marzo a liberi professionisti che siano titolari di Partita Iva alla data del 23 febbraio 2020, e ai lavoratori che siano titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, iscritti alla Gestione Separata. L’indennità viene erogata previa presentazione di domanda, non concorre alla formazione del reddito ed è esclusivamente per il mese di marzo (tranne non venga prorogata anche per aprile con un successivo decreto).

Per i lavoratori del turismo, è prevista l’indennità di 600 euro solo qualora il rapporto di lavoro sia cessato involontariamente tra il 1 gennaio 2019 e la data di entrata in vigore del decreto.

Ai lavoratori del settore agricolo l’indennità di 600 euro spetta se nel 2019 hanno lavorato almeno 50 giornate; l’indennità spetta, inoltre ai lavoratori dello spettacolo se iscritti  all’apposito fondo pensionee che abbiano versato, nel 2019, 30 giorni di contributi effettivi.

Nel suo caso, visto che riceve la Naspi  avendo, già un’indennità di disoccupazione in corso di erogazione a mio avviso non rientra nel  beneficio.

 

 

Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia