Indennità di disoccupazione (ASPI), buste paga se i dati on line non sono aggiornati

Di
WhatsApp
Telegram

red – E’ questa l’indicazione dell’INPS alle strutture territoriali alle prese con la valutazione delle domande di indennità di disoccupazione (ASPI e MiniASPI) dei docenti precari.

red – E’ questa l’indicazione dell’INPS alle strutture territoriali alle prese con la valutazione delle domande di indennità di disoccupazione (ASPI e MiniASPI) dei docenti precari.

Spesso i dati Unimens (cioè il pagamento dei contributi) non è aggiornato, per cui diventa difficile accertare il requisito.

Qualora questo dato non sia ancora presente, sarà possibile richiedere al docente le buste paga più recenti, dalle quali ricavare i dati utili e, in mancanza, la domanda potrà essere accettata con riserva di ricalcolare quanto dovuto alla presentazione della documentazione completa.

Il messaggio "in caso di indisponibilità delle buste paga più recenti, qualora essa sia ininfluente ai fini della verifica dei requisiti soggettivi necessari all’accoglimento della domanda di prestazione, quest’ultima potrà essere accolta in forma provvisoria salvo ricalcolo alla luce della documentazione completa;  qualora l’indisponibilità risulti decisiva, la domanda andrà posta in evidenza e definita solo al momento in cui sarà fornita la documentazione necessaria".

Sì ad indennità di disoccupazione (ASPI) per docenti assunti con nomina giuridica retrodatata

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario infanzia e primaria incontri Zoom di supporto al superamento della prova scritta. Affidati ad Eurosofia