Incoraggiare il cuore degli studenti dopo il ritorno in classe: scarica un vademecum di consigli

Stampa
#insegnanti #studenti

Ci siamo. Un gran numero di studenti superiori tornerà in classe giorno 18 gennaio. Finalmente, diranno, gli studenti che, specie in queste ultime ore, hanno occupato alcuni licei o hanno messo in atto azioni di protesta. Per la verità il pensiero è analogo per gli insegnanti vittime di una didattica alla quale non erano abituati e, forse di più, di una didattica che non parla al cuore e, spesso, non emoziona affatto.

Incoraggiare il cuore degli studenti questo il primo comandamento, da lunedì, in cattedra.
Come insegnanti, creiamo il clima nelle nostre classi. Se siamo negativi, i nostri studenti reagiranno. Se siamo positivi, i nostri studenti reagiranno. Gli studenti reagiscono all’energia che portiamo e al clima che impostiamo. Attraverso le nostre azioni come loro insegnante di classe, diamo il tono all’apprendimento, all’incoraggiamento e al rispetto reciproco … un clima e un fare che, lasciatemelo dire, non è stato affatto possibile ricalcare, imitare, riproporre dietro lo schermo, spesso muto, sempre freddo e anonimo. Uno schermo incapace di trasmettere vibrazioni e d’affascinare. Uno schermo senza occhi per guardare a 360 gradi.

Il clima diventa cultura
Lo schema quotidiano del clima che impostiamo, solitamente in presenza, diventa la cultura della nostra classe. Sappiamo che la cultura della classe può aiutare gli studenti a prosperare o abbatterli. C’è un enorme potere in questo e una tremenda responsabilità. Ogni giorno abbiamo il potere di scegliere come presentarci nelle nostre classi. Possiamo scegliere negatività, stress e sopraffazione. Oppure possiamo scegliere positività, equilibrio e libertà. Possiamo scegliere di incoraggiare i nostri studenti o di abbatterli. Non credo che un insegnante abbatta intenzionalmente i suoi studenti a meno che non si trovi emotivamente in un posto molto brutto e buio. La maggior parte di noi cerca di incoraggiare i nostri studenti, ma a volte le nostre azioni involontarie possono fare il contrario. Dobbiamo essere estremamente intenzionali con il nostro atteggiamento, la forza della nostra mentalità, le parole e la scansione delle nostre azioni per creare la cultura della classe in cui i nostri studenti prospereranno. E come farlo a distanza? Dietro un monitor incapace di captare gli stati d’animo, di leggere le preoccupazioni)

Incoraggiare il cuore degli studenti
James M. Kouzes e Barry Z. Pozner hanno scritto un libro sulla leadership intitolato “The Leadership Challenge” in cui hanno delineato cinque pratiche chiave di leader efficaci. Una delle pratiche che mi è rimasta impressa è stata “Incoraggia il cuore”. I leader, gli insegnanti delle classi, d’ogni ordine e grado, al Sud e al Nord Italia, sulle isole e nelle comunità montane, giovani e maturi, maschi o femmine, in qualunque momento dell’anno, ed in qualunque stagione, incoraggiano il cuore dei loro studenti, piccoli o grandi che essi siano, ad andare avanti. Genuini atti di cura sollevano lo spirito e spingono le persone in avanti. A nessuno piace essere dato per scontato. E, men che meno, piace ai nostri studenti, così diversi l’uno dall’altro, fragili e forti contemporaneamente, tristi e felici, sognatori e rassegnati. La rassegnazione di questi mesi.

Siamo i leader delle nostre classi: non dimentichiamolo mai
Come insegnanti, siamo i leader delle nostre classi. In quanto tale, prendere nota di leader efficaci ha senso per informare la nostra pratica. Ci sono molte cose che possiamo fare per incoraggiare il cuore degli studenti, dai gesti grandi ai piccoli. E da lunedì sarà più semplice per un numero maggiore di essi, per fortuna. A volte è semplice come guardarli negli occhi e sorridere. Lunedì possiamo farlo. Impieghiamo bene il nostro tempo. Altre volte sono necessari gesti più ampi di gratitudine e incoraggiamento. Lunedì possiamo farlo, ristabilendo fiducia, prospettando soluzioni, incoraggiando con la forza non delle parole ma delle azioni, dell’esempio, della duratura capacità di ascoltare “in silenzio” religioso. Finalmente noi silenziosi, loro empaticamente attivati dalla possibilità di riconquistare i banchi, le sedi, la loro posizione, magari anche i laboratori, la palestra, le aule informatiche, semplicemente noi. Fa parte del lavoro del leader riconoscere i contributi mostrando apprezzamento per l’eccellenza individuale … I leader celebrano anche i valori e le vittorie creando uno spirito di comunità come, tra l’altro, hanno sottolineato in “La sfida della leadership” Kouzes e Pozner. Non un libro come tanti, ma risposta adeguata ad una crisi esistenziale oltre che sanitaria ed economica.

Le domande da porci e le risposte da darci
Quali elencare domande è certamente più facile che dare risposte.
Noi cercheremo di fare le une e le altre, stendendo, per la verità, un elenco di cose da fare, lunedì mattina, al rientro a scuola (o qualunque altro lunedì o giorno della settimana dovesse essere fissato, come ritorno alla didattica in presenza, per gli alunni del Friuli-Venezia Giulia, della Lombardia, della Sicilia, della Provincia Autonoma di Bolzano). Dovremmo dare il meglio di noi, questo lunedì, col sorriso e la forza della nostra professionalità. È un impegno al quale non possiamo mancare e che non possiamo demandare proprio a nessuno.

Le domande
Eccole le domande. Le risposte del vademecum che abbiamo realizzato e he alleghiamo.

  • Esistono modi in cui puoi mostrare apprezzamento per l’eccellenza individuale dei tuoi studenti oggi o nelle prossime due settimane?
  • Come puoi celebrare i valori e le vittorie nella tua classe non solo per divertimento, ma per creare intenzionalmente un’opportunità per incoraggiare il cuore dei tuoi studenti?
  • Ricorda che imposti il clima e la cultura come insegnante / leader nella tua classe. Come puoi essere un supervisore che incoraggia il cuore degli studenti senza condizionarli e senza imporre le tue scelte?

Con tutto il cuore. Questo quello che ci attende la prossima settimana. Una scuola fatta col cuore.

Vademecum dei modi per costruire relazioni con gli studenti

Stampa

Eurosofia: 5 nuovi preziosi webinar formativi gratuiti per i concorsi scuola e sul nuovo Pei. Non perderteli. Registrati ora