Incontro sugli organici. Un’attenuazione dei tagli?

di redazione
ipsef

Pubblichiamo il comunicato apparso sul sito della CISL scuola Sicilia relativamente all’incontro tra sindacati e MIUR avvenuto giorno 4 marzo. Possibile una minore riduzione dell’organico ed una eccezionalità della costituzione di eventuali cattedre con più di 18. Alcune delle possibili novità.

Pubblichiamo il comunicato apparso sul sito della CISL scuola Sicilia relativamente all’incontro tra sindacati e MIUR avvenuto giorno 4 marzo. Possibile una minore riduzione dell’organico ed una eccezionalità della costituzione di eventuali cattedre con più di 18. Alcune delle possibili novità.

Il comunicato

"In attesa della conclusione delle iscrizioni nella secondaria di II grado, il MIUR ha manifestato l’intenzione di confermare l’impianto dello scorso anno con la suddivisione dei tagli tra organico di diritto e organico di fatto ampliando, però, la quota delle riduzioni da operare su questi ultimi (è stato ipotizzato un incremento dal 12% al 14%). Una misura volta ad attenuare l’entità del soprannumero e favorire le assunzioni ma che dovrà, comunque, essere sottoposta al vaglio del Tesoro.

E’ stata, inoltre, ribadita l’intenzione di intervenire con minore rigidità rispetto alla riconduzione delle cattedre a 18 ore, confermando l’eccezionalità della costituzione di eventuali cattedre con più di 18, nonché il mantenimento di quelle con meno di 18 in presenza di titolari che altrimenti sarebbero individuati soprannumerari.

Per far fronte anche ai complessi intrecci che derivano dall’introduzione della riforma nelle prime classi della scuola secondaria di II grado, il MIUR ha preannunciato una rivisitazione delle procedure del sistema informativo per la determinazione degli organici con le quali sarà consentita sia l’introduzione delle quote di flessibilità da parte delle scuole (da validare da parte dell’USP) sia l’attribuzione delle quote di potenziamento assegnate ai Direttori regionali sempre finalizzate al contenimento dell’esubero.

E’ stata altresì confermata la prossima emanazione di due provvedimenti relativi alle discipline che saranno interessate dalla riduzione oraria delle classi intermedie dei tecnici e professionali e l’assegnazione degli insegnamenti delle prime alle attuali classi di concorso (cfr. comunicato del 4.3.2010).

Particolare attenzione è stata dedicata anche ai possibili riflessi della recente sentenza della Corte Costituzionale in materia di organici di sostegno con la quale è stato ritenuto illegittimo il contingentamento di tale tipologia di posti. Il MIUR ritiene, infatti, che questa possa incidere non tanto sul numero dei posti previsti in organico di diritto quanto sul tetto fissato dalla finanziaria 2008 (legge 244/07) rispetto ai posti in deroga istituiti in organico di fatto.

La Cisl Scuola e le altre organizzazioni sindacali hanno rimarcato come sia insostenibile l’ipotesi di compensare l’eventuale aumento dei posti di sostegno intervenendo con ulteriori tagli dei posti comuni. Sulla materia la stessa Amministrazione ha auspicato un intervento legislativo chiarificatore.

Quanto agli organici ATA il MIUR, al termine dell’incontro, si è limitato a riproporre alle OO.SS. gli stressi criteri, e tagli, già definiti lo scorso anno.
L’informativa è stata aggiornata al 16 marzo."

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione