Incontro sindacati-Governo, Di Meglio: “senza stop DDL, dritti verso blocco scrutini”

di redazione
ipsef

“Al di là della cortesia formale, è stato un incontro di carattere puramente rituale in cui Palazzo Chigi non ha manifestato alcun impegno a modificare i nodi cruciali della riforma che riguardano l'assunzione diretta dei docenti da parte dei dirigenti scolastici e la perdita della titolarità di cattedra per gli insegnanti relegati in albi territoriali. Se il governo non fermerà il cammino del disegno di legge, andremo dritti verso il blocco degli scrutini”.

“Al di là della cortesia formale, è stato un incontro di carattere puramente rituale in cui Palazzo Chigi non ha manifestato alcun impegno a modificare i nodi cruciali della riforma che riguardano l'assunzione diretta dei docenti da parte dei dirigenti scolastici e la perdita della titolarità di cattedra per gli insegnanti relegati in albi territoriali. Se il governo non fermerà il cammino del disegno di legge, andremo dritti verso il blocco degli scrutini”. E' quanto dichiara Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, dopo l'incontro che si è svolto oggi pomeriggio a Palazzo Chigi con i sindacati.

Nel suo intervento Di Meglio ha anche puntato l'attenzione sul meccanismo di  valutazione dei docenti previsto dal ddl, bollando come offensiva l'inclusione di genitori e studenti nel comitato di valutazione. “Non è umiliando gli insegnanti – conclude il coordinatore della Gilda – che si migliorerà la qualità della scuola”.

Riforma. Sindacati, "sarà blocco degli scrutini"

Riforma. Incontro Governo sindacati. UIL a Giannini "fateci sapere se vi abbiamo convinti". Giovedì si vota. #MatteoRisponde

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione