Incontro Anief-Cei su reclutamento docenti IRC: bandire concorso straordinario non selettivo

Il giovane sindacato ha chiesto l’assunzione entro settembre di tutti gli idonei e vincitori del precedente concorso, un concorso riservato per titoli e servizio come nella provincia di Trento o come per quelli previsti per gli altri docenti curriculari, mentre per il nuovo bando di concorso ordinario, la super valutazione del servizio, l’esclusione del punteggio minimo e l’aumento della quota riservata per il personale precario, una graduatoria permanente ad esaurimento.

All’incontro ha partecipato il presidente dell’Anief Pacifico insieme ai suoi delegati Alessandro Manfridi e Stefano Santonico, e don Daniele Saottini, responsabile dell’ufficio degli insegnanti di religione cattolica. Scarica la memoria

Un incontro per chiedere alla Cei (Conferenza Episcopale Italiana) di adoperarsi presso il ministero dell’Istruzione per ottenere soluzioni per gli insegnanti di religione cattolica, in particolare per lo scorrimento delle graduatorie dell’ultimo concorso, fino all’assunzione di vincitori e idonei al 1° settembre 2020, per una ricognizione degli insegnanti di religione cattolica per capire il reale fabbisogno e bandire un concorso straordinario riservato e non selettivo.

Stamattina hanno preso parte all’appuntamento il presidente nazionale del giovane sindacato, Marcello Pacifico, il suo delegato Alessandro Manfridi, Stefano Santonico e don Daniele Saottini, responsabile nazionale Cei dell’ufficio degli insegnanti di religione cattolica.

EMENDAMENTI E RICORSO

Attraverso gli emendamenti al decreto salva precari, consegnati ai parlamentari delle Commissioni Cultura e Lavoro durante l’audizione prima tenuta alla Camera e poi ribadita al Senato, Anief aveva espressamente chiesto di riservare “il 50%” dei posti vacanti, che oggi sono più di 10 mila, “a un concorso straordinario”. Una richiesta disattesa.

Ai docenti di religione in possesso di tre anni di servizio utili e che intendono ancora rivendicare l’indizione di un concorso riservato 2019, non rimane che pre-aderire al ricorso patrocinato da Anief. Per informazioni è possibile scrivere a [email protected]

Pubblicato in Sponsorizzato Argomenti:
Versione stampabile