Incaricati annuali di religione: dal 1° settembre 2013 regolare liquidazione stipendio

di Lalla
ipsef

SNADIR – Nei mesi di settembre ed ottobre diversi docenti di religione – incaricati annuali – pur avendo avuto il rinnovo dell’incarico annuale, non hanno ricevuto l’accreditamento dello stipendio da parte delle Ragionerie territoriali dello Stato. Ciò si è verificato a causa del ritardo con cui gli uffici delle istituzioni scolastiche hanno provveduto ad inviare il contratto cartaceo alle competenti Ragionerie territoriali.

SNADIR – Nei mesi di settembre ed ottobre diversi docenti di religione – incaricati annuali – pur avendo avuto il rinnovo dell’incarico annuale, non hanno ricevuto l’accreditamento dello stipendio da parte delle Ragionerie territoriali dello Stato. Ciò si è verificato a causa del ritardo con cui gli uffici delle istituzioni scolastiche hanno provveduto ad inviare il contratto cartaceo alle competenti Ragionerie territoriali.

La nostra organizzazione sindacale, sin da settembre scorso, ha segnalato la questione al Miur, affinché intervenisse presso l’ufficio centrale per il pagamento delle retribuzioni per il personale delle pubbliche amministrazioni.

Il confronto che abbiamo avuto in questi giorni con l’ufficio del Dipartimento dell’Amministrazione Generale, del Personale e dei Servizi (DAG) del MEF ha permesso di risolvere definitivamente il problema.

In pratica sarà attivato anche per gli incaricati annuali di religione il flusso centralizzato per la liquidazione delle competenze mensili.

Il gruppo di lavoro misto tra rappresentanti del DAG e del Miur ha iniziato stamattina il lavoro preparatorio per l’adeguamento del sistema informatico alle nuove suddette disposizioni.

Dal prossimo 1° settembre 2013, pertanto, le istituzioni scolastiche potranno inserire in tempo utile i contratti per la regolare liquidazione degli stipendi degli incaricati annuali di religione.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare