Inail: – 91% infortuni con lavoro agile e studenti a casa

Stampa

Lo dice l’Inail. A marzo le denunce sono crollate da 11mila del 2019 a quasi 1000. Ne parla l’Ansa.

Grazie al lavoro in smart working della quasi totalità dei dipendenti statali e dell’assenza degli studenti nelle scuole/università statali, chiuse per limitare il diffondersi del contagio da Covid 19, le denunce di infortuni nel “Conto Stato” sono scese nel mese di marzo del 91,3%.

Nel primo trimestre 2020 il numero delle denunce è diminuito dell’11,3% nella gestione Industria e servizi (dai 115.764 casi del 2019 ai 102.657 del 2020), del 16,9% in Agricoltura (da 7.554 a 6.281) e del 35,9% nel Conto Stato (da 34.258 a 21.967).

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata