In una scuola di Salerno Collegio docenti con gli insegnanti collegati da casa. Meno stress e impatto ambientale

Stampa

A fare scuola il primo consiglio di classe in Italia in modalità smart working tenutosi a fine ottobre in una scuola di Cosenza. Ci viene adesso segnalata una nuova esperienza in provincia di Salerno. 

Di riunioni a distanza avevamo parlato qualche settimana fa con il Dirigente Scolastico Ing. Prof. Antonio Iaconianni

“Come nasce l’idea delle riunioni a distanza?

“La pratica è nata due anni orsono, con i colloqui settimanali tra le famiglie e i docenti. Ho voluto che si facessero via Skype. Abbiamo stabilito le modalità e le fasce di orario. Chiunque si poteva collegare con noi da qualsiasi punto senza recarsi a scuola, evitando il traffico, la perdita di tempo per lo spostamento, il parcheggio, i ricevimenti in ambienti dove spesso può mancare la privacy e visto che i risultati sono stati positivi in ordine all’ottimizzazione dei tempi, abbiamo esteso il colloquio settimanale a distanza anche l’anno successivo e la nuova esperienza ha portato a un’adesione maggiore”

 Collegio docenti via web

Adesso una nuova iniziativa. A causa dei disagi dovuti a delle frane in Costiera Amalfitana, la Dirigente Scolastica dell’I.C. “R. Rossellini” di Maiori e Minori,  Dott.ssa Paola Rosapepe, ha indetto il primo Collegio docenti del 2020 via web.

Un’esperienza importante, che al momento ha riguardato solo gli insegnanti coinvolti nel disagio, ma che la scuola conta di poter rinnovare.

“Si riduce lo stress e l’impatto ambientale delle automobili necessarie per raggiungere l’istituto anche di pomeriggio” commenta la Dirigente.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia