In una scuola di Nuoro se lo studente arriva in ritardo, zappa la terra per un’ora

WhatsApp
Telegram

In un istituto superiore (Liceo artistico e tecnico tecnologico) di Nuoro gli studenti ritardari devono andare a zappare la terra per un’ora.

La scuola ha presentato un progetto dal titolo “Un milione di alberi”, ed è riuscita a piantare, con il contributo dell’Ente Foreste, 860 alberi tra lecci, ginepri, arbusti e piante aromatiche sul retro della scuola.

Novemila metri quadri di verde appena arato e piantato su cui dovranno lavorare gli studenti ritardatari o comunque sanzionati.

“Voglio lasciare una scuola più bella di come l’ho trovata – spiega il preside che tra pochi mesi andrà in pensione dopo una vita tra aule e banchi alla stampa – e questo è un modo per farlo: renderla più verde e ricca di alberi. E allo stesso tempo, con i miei collaboratori, abbiamo pensato che sarebbe stata una buona idea responsabilizzare gli studenti nella cura del verde e degli spazi comuni dell’istituto. Così abbiamo deciso che le sanzioni per chi entra in ritardo saranno convertite in lavoro sul “campo”, ma sul campo davvero”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur