In Sicilia 20mila cattedre di sostegno, la metà in deroga con supplenze al 30 giugno anche a docenti non specializzati

L’occasione per tirare le somme dell’organico di sostegno in Sicilia è l’attribuzione di ulteriori 51 posti in deroga, che l’Ufficio Scolastico ha redistribuito tra le nove province. Sarà compito dei Dirigenti degli Uffici Scolastici provinciali
procedere alla assegnazione dei posti alle Istituzioni Scolastiche al fine di rispondere alle esigenze di integrazione sia degli studenti disabili tardivamente iscritti sia di coloro che si trovano in situazione di particolare gravità.