In Puglia a scuola dal 20 settembre, ma in liceo si parte il 6: “Meglio un’ora di italiano che il corso di canoa”

Stampa

Settembre significa ritorno in classe per milioni di studenti. Dal 6 inizierà gli alunni dell’Alto Adige, poi via via tutti gli altri. Il 20 sarà la volta della Puglia, ma, per via dell’autonomia didattica, alcune scuole hanno già deciso di anticipare. Il caso del liceo scientifico Salvemini di Bari farà scalpore.

La scuola sarà la prima a far suonare la capannella nella regione addirittura il 6 settembre: “Invece di fare lezioni estive di vela e canoa, meglio qualcosa ora in più di italiano, inglese e matematica. La Dad è stata un disastro, per noi questo esperimento è una sorta di prova generale”. Così al Corriere del Mezzogiorno parla la preside Tina Gesmundo. Poi aggiunge: “Le lezioni dureranno circa 4 ore al giorno e per 10 giorni, sarà un progetto di accoglienza, di socializzazione con l’ambiente scolastico e di rafforzamento delle competenze”.

Sul green pass e vaccino svela: “Nella mia scuola il 99,9% tra docenti e Ata è vaccinato, tra gli studenti il tasso è del 90%. La scuola deve fare di più, che senso ha oggi, con i docenti vaccinati, fare in alcune scuole i collegi d’istituto in modalità online?”

Infine ancora un affondo sulla didattica digitale: “I danni fatti dalla Dad sono molteplici, educativi, relazionali, sociali. I ragazzi devono tornare in presenza e prendere consapevolezza delle loro reali competenze”.

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”