Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Insegnante, 60 anni: quale la prima “occasione” per andare in pensione senza penalizzazioni

Stampa

Per chi ha 60 anni di età qual è la prima ipotesi di pensionamento senza penalizzazioni sull’assegno?

Sono una docente di scuola secondaria di I grado e ho compiuto sessanta(60) anni a gennaio 2020. Sono di ruolo dal 1987 e ho riscattato i quattro(4) anni della laurea. Quando potrò andare in pensione senza penalizzazioni? Grazie dell’attenzione

Avendo compiuto 60 anni nel 2020 non rientra nella possibilità di accedere al pensionamento con la quota 100. Avendo poi maturato 33 anni di contributi a cui sommare i 4 anni riscattati degli anni di studio per conseguire la laurea, può vantare 37 anni di contributi.

Al momento, prendendo in esame la normativa previdenziale in vigore, la prima possibilità di pensionamento nel suo caso è rappresentata dalla pensione con l’opzione donna fin da subito essendo in possesso dei requisiti richiesti per l’accesso. La misura, però, prevede penalizzazioni anche abbastanza pesanti.

La prima alternativa senza penalizzazioni, poi, è rappresentata dalla pensione anticipata alla maturazione dei 41 anni e 10 mesi di contributi a cui, quindi, potrà accedere circa a 65 anni di età.

In ogni caso entro il prossimo anno dovrebbe essere varata una misura previdenziale che vada a prendere, a partire dal 2022, il posto della quota 100 in scadenza e non è da escludere che possa permettere anche a lei un pensionamento anticipato prima del raggiungimento dei requisiti necessari alla pensione anticipata ordinaria.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur