In Liguria via libera al consenso informato preventivo dei genitori per la partecipazione degli studenti alle lezioni di educazione sessuale

WhatsApp
Telegram

Buona la seconda. A poco meno di sei mesi di distanza dal primo tentativo andato a vuoto, con la maggioranza di centrodestra che non era riuscita a garantire i voti necessari, il consiglio regionale approva un ordine del giorno presentato dai capigruppo di Fratelli d’Italia e Lista Toti, Stefano Balleari e Angelo Vaccarezza, che chiede l’introduzione del consenso informato preventivo da parte dei genitori degli studenti minorenni e degli studenti stessi maggiorenni per partecipare a lezioni e attività “inerenti a temi sensibili e delicati come l’educazione affettiva e sessuale”, nonché un’offerta formativa alternativa in caso di attività scolastiche legate all’educazione affettiva e sessuale.

Il documento è passato con 15 voti favorevoli della maggioranza di centrodestra e 10 contrari dell’opposizione.

Nel primo tentativo, il 21 settembre scorso, il testo era stato presentato come una mozione e non era passato per l’assenza in aula al momento del voto del consigliere della Lista Toti, Mimmo Cianci, il cui comportamento aveva scatenato l’ira del proponente Balleari e della consigliera totiana, Lilli Lauro: il voto, infatti, era finito 12 a 12, centrodestra contro opposizione, senza la necessaria maggioranza per approvare il provvedimento

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur