In Gran Bretagna salta l’esame di maturità: basta il voto dei docenti

Stampa

Mentre in Italia l’incertezza aumenta giorno dopo giorno con l’intenzione di riproporre la stessa formula dello scorso anno, la maturità in Gran Bretagna salta a causa della chiusura delle attività didattiche in presenza che si prolungherà a tempo indeterminato.

Lo ha annunciato Gavin Williamson, ministro dell’Istruzione del governo Tory di Boris Johnson, che spiega come la valutazione finale degli insegnanti degli studenti sarà valida come votazione di maturità, che nel caso britannico si chiama A-levels e Gcse.

Bisogna adesso comprendere se queste valutazioni saranno valide per le Università che in Gran Bretagna filtrano di regola le iscrizioni dei neo-maturati attraverso la verifica esterna dei risultati d’esame garantita dal sistema Gcse o da quello degli A-levels.

Infine, il ministro ha anche annunciato, accogliendo una proposta del Labour, la cancellazione secca dei Sats, equivalenti agli esami di licenza elementare nelle primarie del Regno Unito.

Stampa

Concorso STEM Orale e TFA Sostegno? Preparati con CFIScuola