In gita solo gli alunni più bravi, è polemica. Una madre: “Utilizzare il voto come criterio non è formativo ma discriminatorio”

WhatsApp
Telegram

La decisione di portare in gita al Cern di Ginevra solo gli alunni di una scuola media dell’Emilia Romagna con i voti migliori ha suscitato una forte polemica.

Questo criterio di selezione, basato esclusivamente sul rendimento scolastico, ha provocato la reazione indignata di alcuni genitori, tra cui una madre che ha espresso il suo disappunto direttamente al preside e al provveditore generale. Ne parla oggi il quotidiano Libertà.

La madre ha definito questa scelta discriminatoria, sostenendo che utilizzare i voti come unico criterio di selezione per attività extrascolastiche non è educativo e può addirittura avere effetti demotivanti sugli studenti. Secondo lei, un’escursione di tale importanza dovrebbe essere un’opportunità formativa accessibile a tutti gli studenti, indipendentemente dal loro rendimento scolastico in una singola materia.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri