In Francia non si potrà più indossare la tunica abaya a scuola. Il ministro Attal: “La scuola della Repubblica è costruita intorno alla laicità”

WhatsApp
Telegram

In Francia nelle scuole le studentesse non potranno più indossare l’abaya, tradizionale abito femminile islamico che copre tutto il corpo.

Lo ha annunciato il ministro dell’Istruzione, Gabriel Attal. Parlando all’emittente televisiva Tf1, il ministro ha detto che intende fornire “regole chiare a livello nazionale. Entrando in una classe non si dovrebbe essere in grado di identificare la religione degli alunni a colpo d’occhio”, ha spiegato Attal. “La scuola della Repubblica è costruita intorno alla laicità”, ha aggiunto.

Dal 2004 la Francia ha messo al bando nelle scuole i crocefissi, le kippah ebraiche, i veli islamici: l’abaya era stato fino a oggi tollerato. I sostenitori della laicità denunciano che i simboli religiosi, quelli musulmani in particolare stanno invadendo lo spazio pubblico, i critici al contrario ritengono discriminante proibire a chiunque di manifestare la propria appartenenza religiosa.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri