In Danimarca riaprono scuole: classi divise in 2-3 sottogruppi, distanza alunni di 2 metri

di redazione

item-thumbnail

Ritorno a scuola completamente nuovo per gli studenti in Danimarca. classi divise in due-tre sottogruppi. Ne parla Internazionale.

La Danimarca riapre le scuole dopo l’emergenza sanitaria che ha investito il Paese. Un ritorno diverso e con regole rigide: distanza alunni di due metri, ogni bambino ha il proprio banco, la classi sono state frazionate in sottogruppi e ognuno ha il suo insegnante.

Gli studenti non possono incontrarsi tutti insieme durante la ricreazione, a meno che non facciano parte dello stesso sottogruppo, e devono lavarsi spesso le mani (circa una volta all’ora). Tutto ciò ha portato, inevitabilmente, un carico di lavoro in più ai docenti.

La Danimarca viene osservata con attenzione da altri Paesi europei che nelle prossime settimane (in Italia si pensa al ritorno a settembre) riapriranno le scuole. Per questo il New York Times ha seguito con attenzione il risultato della scuola di Logumkløster, nel sud della Danimarca.

La scelta della riapertura degli istituti scolastici non ha però convinto diversi scienziati, i quali ritengono sia ancora troppo rischioso.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione