In Belgio docenti in piazza: siamo stanchi, il nostro lavoro è sempre più usurante. Tutti i lavoratori europei uniti per chiedere cambiamenti reali

WhatsApp
Telegram

Docenti in piazza a Bruxelles per protestare contro i tagli alla scuola. Il governo locale ha varato una riforma che prevede orari di lavoro più lunghi e impegnativi e maggiori incarichi per gli insegnanti.

I docenti sono stanchi. Se la situazione peggiora, gli insegnanti lavoreranno per stringere alleanze con i loro colleghi europei per chiedere cambiamenti reali.

Una di loro afferma: “Non ce la facciamo più, diamo tutto ai nostri studenti, siamo sempre al computer, proviamo a fare i conti con le domande, assenze, malattie, ma siamo stanchi”.

Un’altra aggiunge: “Abbiamo classi troppo grandi con bambini in difficoltà che dobbiamo aiutare, che hanno bisogno di sostegno mentre il resto della classe fa altro. La mia prima richiesta è quella di ridurre il numero di alunni per classe”.

Un’altra insegnante dice: “È il miglior lavoro del mondo. Tutti amiamo il nostro lavoro, ma non ci danno i mezzi per continuare ad amare il nostro lavoro”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur