Immissioni. Sono 120.000 in due anni, il numero dei precari sceso di circa 38.000 unità

Stampa

Il Sole24Ore ha pubblicato alcuni dati relativi alle immissioni in ruolo, al numero dei precari e dei Neet degli ultimi 3 anni.

Poco più di 86mila sono state le stabilizzazioni di docenti precari, a cui si sono aggiunte, lo scorso settembre, 29.720 assunzioni di nuovi insegnanti, per un totale, quindi, di circa 120.000 professori immessi in ruolo in questi ultimi due anni scolastici.

Oltre un milione di studenti (273.000 nel 2014/15 e 652.640 nel 2015/6) in alternanza obbligatoria (almeno 400 ore di formazione “on the job” nel triennio finale degli istituti tecnici e professionali, si scende a 200 ore nei licei).

L’introduzione di un po’ di merito in cattedra: con 200 milioni sono stati premiati, con un bonus medio tra i 600 e i 700 euro, ben 247.782 docenti su gli oltre 620mila insegnanti a tempo indeterminato complessivi (vale a dire, l’incentivo economico, con una manica decisamente larga, è toccato a più di uno su tre).

Il numero dei precari è in discesa: nel 2014/5 erano 118.172, nel 2015/6 erano 100.277, nel 2016/7 sono 80.000.

I disoccupati tra i 25 e i 34 anni diplomati sono il 18,3% contro una media OCSE del 10%; i disoccupati con un diploma professionale sono il 15,3% contro una media OCSE del 9,2%. I neet in Italia sono il 26% tra gli uomini , tra le donne sono il 28%.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur