Immissioni in ruolo: per tutti i precari che insegnano da anni. Sit in 17 febbraio Cisl, CGIL, UIL

Stampa

CISL, FLC CGIL e UIL SCUOLA manifesterà davanti al Ministero dell'Istruzione di viale Trastevere nella giornata di martedì 17 febbraio per dire la propria sul piano di immissioni in ruolo previsto per il 2015.

CISL, FLC CGIL e UIL SCUOLA manifesterà davanti al Ministero dell'Istruzione di viale Trastevere nella giornata di martedì 17 febbraio per dire la propria sul piano di immissioni in ruolo previsto per il 2015.

La proposta – così come formulata nel documento La Buona Scuola – rivolta esclusivamente ai docenti inseriti nelle Graduatorie ad esaurimento (e del concorso 2012), secondo i sindacati non è risolutiva del problema, in quanto sono moltissimi i precari che insegnano da anni pur non essendo inclusi in quelle graduatorie.

La proposta – avvertono i sindacati – va modificata.

Segui su Facebook le news della scuola e partecipa alle conversazioni. Siamo in 177mila

Un'iniziativa circoscritta al tema delle assunzioni del personale docente, ma che si colloca nel contesto di un impegno più generale – afferma la CISL – che da tempo i sindacati stanno portando avanti, rivendicando una politica di stabilizzazione del lavoro che deve riguardare necessariamente tutti i profili operanti in ambito scolastico, ivi compresi quelli dell'area ATA. Il volantino della manifestazione

Ieri avevamo pubblicato una anticipazione su un possibile ampliamento della platea degli interessati. Immissioni in ruolo 2015: c'è chi conferma assunzioni anche per abilitati con più di 36 mesi di servizio

I sindacati però, nella comunicazione, non fanno riferimento a particolari requisiti, se non a "precari che insegnano da anni".

Ancora più scettico il coordinatore della Gilda degli insegnanti, sindacato che non aderisce al sit in del 17 febbraio Di Meglio su riforma scuola: speriamo riescano a mantenere almeno il piano di assunzioni

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur