Immissioni in ruolo. Toccafondi “A scuola si entra per concorso”

WhatsApp
Telegram

150mila insegnanti assunti nell'a.s. 2015/16 e 40.000 nel triennio successivo. Il sottosegretario Toccafondi conferma le intenzioni del Governo, tradotte nello stanziamento finanziario previsto nella Legge di Stabilità e confermato nella versione "bollinata" dalla Ragioneria di Stato.

150mila insegnanti assunti nell'a.s. 2015/16 e 40.000 nel triennio successivo. Il sottosegretario Toccafondi conferma le intenzioni del Governo, tradotte nello stanziamento finanziario previsto nella Legge di Stabilità e confermato nella versione "bollinata" dalla Ragioneria di Stato.

#labuonascuola fa tappa oggi a Cagliari e l'occasione, ancora una volta, è quella di parlare del precariato. Da un lato lo svuotamento delle graduatorie ad esaurimento e del concorso 2012, con un piano straordinario di immissioni in ruolo nel 2015/16. Un piano confermato dai finanziamenti ricevuti nella Legge di Stabilità e che il Ministro e il suo entourage difendono strenuamente. D'altronde, il 26 novembre, e l'attesa sentenza della Corte Europea che potrebbe condannare l'Italia per l'abuso dei contratti a tempo determinato, si avvicina.

"L'obiettivo, aveva tweetato ieri il Ministro, presente a Bari " è quello di esaurire il meccanismo del precariato"

Fa da contraltare la delusione di chi resta fuori dal piano, i docenti abilitati della II fascia delle Graduatorie di istituto, alcuni dei quali lavorano più o meno stabilmente con le supplenze e temono di non riuscire più ad avere neanche quelle. Ma ad essere contestata è anche l'idea del concorso, il cui bando dovrebbe essere emanato nella primavera del 2015, le prove essere svolte nel corso del 2016 e quindi assunzioni per il successivo triennio scolastico.

"Nella legge di stabilità – ha spiegato l'esponente del Governo – i soldi, un miliardo, per le immissioni e per l'alternanza scuola lavoro ci sono. Lo facciamo per dare una possibilità in più ai ragazzi. Perché la scuola è fatta per i ragazzi. Con i concorsi per il successivo triennio diamo anche un segnale in più ai precari più giovani, ai Tfa. Ma con un punto fermo – ha concluso Toccafondi – a scuola si entra per concorso".

Leggi Concorso a cattedra docenti 2015. Bando tra marzo ed aprile, chi potrà partecipare? Vai al pezzo

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, ecco il bando. Corso di preparazione: proroga prezzo scontato 120 euro al 31 maggio