Immissioni in ruolo piano straordinario: resoconto riunione al Miur. Domanda volontaria dal 28 luglio, preferenza per tutte le province, prevale il punteggio

WhatsApp
Telegram

Dopo le nostre anticipazioni, cominciano a pervenire i primi comunicati sindacali sulla riunione svolta al Miur sulla fase straordinaria delle immissioni in ruolo 2015/16.

Dopo le nostre anticipazioni, cominciano a pervenire i primi comunicati sindacali sulla riunione svolta al Miur sulla fase straordinaria delle immissioni in ruolo 2015/16.

Nei prossimi giorni – ci informa la Gilda degli Insegnanti – sarà emanato un DDG e pubblicato un "Avviso" in Gazzetta Ufficiale, probabilmente la prossima settimana, con il bando del "Piano straordinario di assunzioni".

Confermato il numero totale di assunzioni di 102.734

Gli aspiranti docenti dovranno produrre una domanda volontaria tramite istanze-online (POLIS), dove si troveranno anche le istruzioni per la compilazione, dal 28 luglio 2015 alle ore 14.00 del 14 agosto 2015 .

Dopo le nomine con le vecchie regole, effettuate  sui posti vacanti e disponibili,  derivanti dal turn-over (fase 0), tutti coloro che aspirano ad una nomina, sia delle GAE, che del concorso  2012, dovranno presentare domanda in TUTTE LE PROVINCE.

Le operazioni di nomina saranno effettuate con sequenze successive, prima sul livello provinciale, successivamente scorrendo la graduatoria nazionale, prima su tutti i posti disponibili e vacanti, poi su quelli del c.d. organico potenziato.

La domanda è volontaria e chi non la invia sarà escluso dal Piano straordinario di assunzioni, ma l´Amministrazione non è stata in grado di chiarire quale sarà la conseguenza sulla GAE.

L ´Amministrazione ha dato le seguenti indicazioni:

– non è possibile, perché non previsto dalla Legge 107/2015 fare compensazioni né provinciali né interprovinciali perché i posti residuati saranno utilizzati per la fase nazionale (questo nonostante la nostra delegazione abbia insistito fortemente presentando tutte le criticità di questa situazione);

chi è inserito con riserva per provvedimento del giudice non definitivo non partecipa alle procedure di assunzione nazionali; lo stesso per chi è già di ruolo;

– sarà fatta una richiesta all´ufficio legislativo per le riserve ai sensi della Legge 68/99 che al momento non sono ancora state prese in considerazione per le assunzioni nazionali;

– coloro che presentano la domanda sono obbligati ad indicare la priorità su tutte le province anche se in esse non c´è la graduatoria di riferimento;

– l´aspirante docente che ha presentato la domanda per le fasi B e C in tutte le province, avendo prima scelto tra GM e GAE e tra posto comune sostegno sarà assunto sulla base del punteggio più alto;

chi è presente in più graduatorie non potrà scegliere la preferita per l´assunzione, ma sarà il sistema a individuare nell´ordine delle provincia scelte quella che ha il punteggio più alto a scorrimento;

chi non accetta la proposta di assunzione, qualunque sia la provincia o la graduatoria, perde la possibilità di essere assunto su tutte le graduatorie;

– rimane aperto il problema di chi non fa la domanda volontaria o rifiuta la proposta di assunzione e rimane nelle GAE; quale sarà la sua sorte? le GAE saranno soppresse anche se rimangono coloro che hanno rinunciato?

– nel Piano straordinario prima vengono assunti tutti i docenti del concorso 2012, poi si passa alle GAE;

– la fase A del Piano straordinario è provinciale, mentre le fasi B e C sono nazionali.

In ogni caso martedì 21 luglio dovrebbe andare in Gazzetta Ufficiale l'avviso relativo alla tempistica e alle modalità di presentazione delle domande per la partecipazione alla fase nazionale delle nomine in ruolo

Immissioni in ruolo fase B: domanda facoltativa dal 28 luglio al 14 agosto. Anteprima news. Errata corrige: tutte le province

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro