Immissioni in ruolo personale educativo: chiesti 46 posti per 2015/16

di Lalla
ipsef

Questo l'esito di un incontro avvenuto oggi al Miur tra Amministrazione e sindacati. Il fulcro dell'incontro era la discussione delle problematiche ATA, ma l'Amministrazione ha anche dato comunicazioni relative alle immissioni in ruolo che non fanno parte dell'eventuale piano straordinario contenuto nel DDL Scuola.

Questo l'esito di un incontro avvenuto oggi al Miur tra Amministrazione e sindacati. Il fulcro dell'incontro era la discussione delle problematiche ATA, ma l'Amministrazione ha anche dato comunicazioni relative alle immissioni in ruolo che non fanno parte dell'eventuale piano straordinario contenuto nel DDL Scuola.

Della richiesta avanzata per il personale ATA abbiamo parlato in ATA: chieste 6.243 immissioni in ruolo. Si combatte contro il taglio di 2.020 unità

A questa si aggiunge anche quella per il personale educativo, che ammonta a 46 unità. Lo scorso anno sono state assunte in ruolo 82 unità.

Il personale educativo vive un periodo molto difficile, l'ultimo concorso si è tenuto nel 2000 e da allora le assunzioni in ruolo sono state centellinate, anche a causa della chiusura di alcuni istituti.

Già alla pubblicazione degli organici avevamo messo in evidenza il saldo negativo, perché all'aumento dei posti per far fronte al funzionamento delle istituzioni scolastiche è coinciso un calo legato alla diminuzione della popolazione scolastica. Organici 2015/16 del personale educativo. Le tabelle per regione e provincia

Anche il personale educativo ha partecipato allo sciopero generale contro il DDL Scuola che non valorizza tale figura e la relega a "binario morto", non essendo compresi nel piano straordinario di assunzioni, nonostante iscritti regolarmente in quelle Graduatorie ad esaurimento che da più parti si dice di voler svuotare.

Versione stampabile
soloformazione