Immissioni in ruolo: nessun dubbio su assunzione idonei concorso 2012. La risposta per riservisti anno di laurea. Chiesta soluzione politica per i quota 35

Di Lalla
Stampa

Piano straordinario di immissione in ruolo previsto per settembre 2015: il Ministro Giannini risponde all'interrogazione parlamentare dell'On. Di Lello su alcune categorie di aspiranti del concorso 2012.

Piano straordinario di immissione in ruolo previsto per settembre 2015: il Ministro Giannini risponde all'interrogazione parlamentare dell'On. Di Lello su alcune categorie di aspiranti del concorso 2012.

L'On. Di Lello esprime in aula la preoccupazione di alcune categorie di docenti di perdere l'occasione di essere inseriti nel piano straordinario di assunzioni. Si tratta di coloro che hanno superato tutte le prove del concorso a cattedra bandito con DDG n. 82 del 24 settembre 2012 ma che sono inseriti con riserva per

  • anno di laurea. Il bando del concorso permetteva la partecipazione di laureati non abilitati che avessero conseguito il titolo entro l'a.a. 2001/02. Il Tar ha concesso ai ricorrenti la cautelare per partecipare con riserva alle prove
  • quota 35. 35/50 era la soglia di punteggio prevista per il superamento della prova preselettiva. Soglia contestata da alcuni ricorrenti nelle aule dei tribunali, che hanno concesso la sospensiva e permesso di partecipare alle prove successive con riserva.

L'On. Di Lello chiede al Ministro quali azioni intende intraprendere per sciogliere la riserva e fare chiarezza in un quadro in cui spesso prevale l'assoluta incertezza.

Il Ministro Giannini, nel tempo attribuito di 3 minuti, risponde innanzitutto rassicurando che gli idonei del concorso 2012 (ossia coloro che hanno superato le prove del concorso collocandosi in graduatoria oltre il numero dei posti stabiliti dal bando) sono parte del piano assunzionale straordinario che il Governo sta approntando e che confluirà nel provvedimento in approvazione a breve nel Consiglio dei Ministri (Faraone, riforma sarà presentata il 27 febbraio. Conferma piano assunzione e riforma sostegno ).

Per quanto riguarda le due categorie specifiche che l'On. Di Lello cita

L'on. Di Lello accoglie positivamente la risposta del Ministro Giannini, anche per le rassicurazioni fornite, sempre gradite. Esprime qualche riserva per il problema dei quota35, per i quali avanza la richiesta di una soluzione politica a quello che l'On. definisce "errore politico", in quanto è stata ingenerata una aspettativa che oggi forse sarebbe giusto riconoscere.

Si teme, anche se questo non l'On. Di Lello non ha avuto modo di sottolinearlo nel breve tempo della controrisposta, che la risposta dei giudici possa arrivare dopo il piano di assunzioni. A questo punto però, secondo quanto detto dal Ministro, non si perderebbe il diritto all'immissione in ruolo (se la graduatoria non è ancora stata sostituita da quella di un successivo concorso).

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 31 dicembre 2021. Il 9 novembre ne parliamo in diretta. Registrati al webinar