Immissioni in ruolo. Idonei concorso 2012: da definire decorrenza economica. Emendamento anche per chiusura GaE solo se “esaurite”

di Lalla
ipsef

“Dal momento che il premier Renzi continua a parlare di ascolto rispetto al ddl scuola, chiediamo ancora una volta al governo di prestare attenzione ad alcune delle nostre principali proposte, a cominciare da quella per gli idonei del concorso 2012.

“Dal momento che il premier Renzi continua a parlare di ascolto rispetto al ddl scuola, chiediamo ancora una volta al governo di prestare attenzione ad alcune delle nostre principali proposte, a cominciare da quella per gli idonei del concorso 2012.

La loro immissione in ruolo può avvenire giuridicamente già nel 2015 con decorrenza economica a partire dal 2016, a valere sul turn over o sui posti del futuro concorso”.

Lo dichiara, in una nota, la responsabile scuola e università di Forza Italia, Elena Centemero.

“Crediamo inoltre sia doveroso un intervento per rafforzare le tutele non discriminatorie sul lavoro e per rispondere alle istanze dei docenti impegnati nell'assistenza dei familiari con disabilità o dei figli piccoli”, conclude la deputata.

Non conosciamo invece le conclusioni dell'incontro del PD, sull'emendamento a firma di Umberto D'Ottavio e Simona Malpezzi al ddl Scuola per inserire nel Piano straordinario di assunzioni 2015 anche gli idonei del concorso a cattedre 2012.

A questo punto, considerato che l'accordo sull'inclusione degli idonei sembra esserci accordo, la partita si gioca sulla decorrenza economica della nomina. Non è questione da sottovalutare, posto che il numero degli assunti è il punto fermo della situazione: 100.701.

L'ingresso in extremis degli idonei del concorso 2012 potrebbe riportare in auge le parole del premier Renzi, Immissioni in ruolo. Renzi: "discuteremo ancora su quali categorie assumere". Chi potrebbe rimanere fuori? anche alla luce di una ulteriore modifica che il compagine del PD vuole introdurre.

La maggioranza e, in particolare, il Pd continua a lavorare con i tecnici del ministero dell'Economia per poter trovare una quadra sull'immissione degli idonei al concorso a cattedre del 2012 nel Piano straordinario di assunzioni 2015. Come anticipato ieri, c'è unanimità all'interno del gruppo Pd in commissione Cultura alla Camera sull'emendamento al ddl Scuola che prevede l'immissione in ruolo anche per i vincitori idonei, anticipandola di un anno, rispetto a quanto prevede il testo attuale (che fissa l'assunzione al 1° settembre 2016).

Sul tema la maggioranza è compatta – viene riferito – ma si attende il via libera del governo (e della commissione Bilancio) per approvare la norma in aula. A breve si terrà la riunione della commissione Bilancio che dovrebbe dare il parere sugli emendamenti presentati dagli articoli 8 in poi.

Non solo, si attende anche il via libera all'emendamento Pd sulle Graduatorie a esaurimento (Gae): tra le ipotesi di modifica, infatti, fonti parlamentari riferiscono che la relatrice, Maria Coscia (Pd), e il governo potrebbero dare parere favorevole a un emendamento (il 10.250) che modifica la chiusura delle Gae. Queste perderanno efficacia dal 1° settembre 2015 (in vista del Piano straordinario di assunzioni) ma solo – ed è questa la novità – "se esaurite".

Intanto proseguono i lavori DDL Scuola. A Montecitorio approvato art. 1: più autonomia e monte ore rimodulato

DDL Scuola. Dubbi Commissione Bilancio su coperture finanziarie, 30 condizioni, tagliola agli emendamenti

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione