Immissioni in ruolo: graduatoria nazionale per il concorso 2012. La chiedono gli idonei

Di
Stampa

red – Il Dott. Giuseppe Curia, del Coordinamento Nazionale dei Docenti Idonei al Concorso a Cattedra invia la richiesta di istituzione di una graduatoria di merito nazionale in cui inserire a pettine tutti coloro che hanno superato il concorso a cattedra (vincitori e idonei) e da utilizzare quando la graduatoria di una regione è esaurita.

red – Il Dott. Giuseppe Curia, del Coordinamento Nazionale dei Docenti Idonei al Concorso a Cattedra invia la richiesta di istituzione di una graduatoria di merito nazionale in cui inserire a pettine tutti coloro che hanno superato il concorso a cattedra (vincitori e idonei) e da utilizzare quando la graduatoria di una regione è esaurita.

Da cosa nasce la richiesta? Sostanzialmente da due dati di fatto: l’eterogeneità nella disponibilità di posti da destinare al ruolo a livello nazionale e la difficoltà ad assumere tutti i vincitori al sud d’Italia (si ricordi che, nonostante le rassicurazioni del Ministro Gelmini pensare di poter assumere quest’anno tutti i rimanenti 8.015 vincitori è probabilmente impresa ardua per alcuni classi di concorso, vedi infanzia primaria e Lettere in Sicilia o Toscana e Lazio Immissioni in ruolo 2014. Saranno tante, per questo si attingerà anche agli idonei del concorso 2012 )

Da qui quindi l’idea di una graduatoria nazionale, da utilizzare per le assunzioni in ruolo relative alla quota del 50% destinata al concorso, qualora la GM di una specifica regione e CDC fosse esaurita.

Segui su Facebook le news del mondo della scuola

Questo – specificano gli idonei – da un lato non toccherebbe i diritti acquisiti di chi ha svolto il concorso in quella regione, avendo la priorità rispetto alla GM nazionale. Dall’altro lato, però, offrirebbe una possibilità aggiuntiva di assunzione ai vincitori ed agli idonei che si trovano nelle GM di regioni del sud, svantaggiati dal punto di vista del reclutamento.

Anche i vincitori – ossia coloro che sono rientrati nel numero dei posti messi a bando – potrebbero avvantaggiarsi di questa proposta, in quanto aggiuntiva e facoltativa rispetto al vincolo della propria regione, senza alcuna compromissione della propria posizione nella GM di provenienza qualora l’offerta da altra regione dovesse arrivare prima.

E i docenti del Coordinamento accompagnano la proposta all’ulteriore richiesta di una graduatoria nazionale anche per Graduatorie ad esaurimento, da utilizzare, con le stesse modalità, qualora una GAE provinciale si esaurisse. La creazione di queste due graduatorie nazionali (GM e GAE) sarebbe nel pieno rispetto del T.U. che stabilisce un reclutamento paritario da concorso e graduatorie ad esaurimento.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur