Immissioni in ruolo da GaE: pochi posti. Supplenze: emendamento Puglisi danneggia precari sud. Lettera

Stampa

Cara Red, sono un'insegnante precaria che non ha aderito al piano nazionale VOLONTARIO d'assunzione e faccio parte del gruppo: Docenti GaE coordinamento nazionale.

Cara Red, sono un'insegnante precaria che non ha aderito al piano nazionale VOLONTARIO d'assunzione e faccio parte del gruppo: Docenti GaE coordinamento nazionale.

Nella legge 107 c'è scritto che in tre anni sarebbero state svuotate le Gae assumendo i residuali, ovviamente nella provincia d'appartenenza. Abbiamo aspettato con pazienza e dignità che si concludessero le varie fasi durante l'a.s. 2015/2016 perché a partire dall'a.s. 2016/2017 sarebbero dovute ricominciare le assunzioni 50% da GaE e 50% da concorso 2016.

Ma 50% di cosa? Non c'è rimasto più niente per noi! Gli insegnanti che hanno aderito al piano nazionale d'assunzione hanno accettato di lavorare in tutte le province.

L'emendamento Puglisi ha cambiato le carte in tavola. Assegnare tutti i posti disponibili dell'organico di fatto e di diritto si neoassunti sta producendo conseguenze negative sia al nord che al sud:
– lascia senza lavoro i docenti delle gae del centro sud
– lascia senza insegnanti abilitati  le scuole del nord

Questa sarebbe una Buona Scuola?

Il 2 Settembre saremo davanti al Miur per chiedere di applicare la Legge 107, iniziando ad assumere i residuali GaE!

Francesca Neto- Docenti Gae:Coordinamento Nazionale

Stampa

Eurosofia. Acquisisci punteggio in tempi rapidi per l’aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora