Immissioni in ruolo e II fascia graduatorie istituto, quale soluzione? Sondaggio

WhatsApp
Telegram

Nella riforma presentata dal Governo Renzi, l'unica possibilità per gli iscritti in seconda fascia delle graduatorie d'istituto per essere assunti in ruolo sarà il concorso a cattedra. Sei d'accordo?

Nella riforma presentata dal Governo Renzi, l'unica possibilità per gli iscritti in seconda fascia delle graduatorie d'istituto per essere assunti in ruolo sarà il concorso a cattedra. Sei d'accordo?

Molte le polemiche attorno ad un acceso dibattito che vede al centro la seconda fascia delle graduatorie d'istituto.

Molte anche le soluzioni alternative a quella governativa, che ha animato il dibattito anche all'interno del sito dedicato alla riforma.

Una prima soluzione vorrebbe un triplo canale "per l'immissione in ruolo in ogni provincia: 60% da Graduatoria ad esaurimento, 20% da seconda fascia graduatoria d'istituto e 20% da concorso. Ma qualsiasi scorrimento deve avvenire per provincia e non sull'intero territorio."

Una seconda proposta chiede, invece, di trasformare le graduatorie d'istituto di seconda fascia in graduatorie provinciali alle quali accedere per le assunzioni dopo il piano di immissioni in ruolo previsto dalla riforma e per il 50%. Il restante 50% attraverso i concorsi biennali.

Infine, la proposta governativa che vuole le graduatorie d'istituto utili solo per le supplenze (le poche che resteranno dopo il piano di assunzioni). L'unico canale per le assunzioni resterebbe il concorso. Il risultato del sondaggio

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur